Pubblicazione del libro – “La Staffetta di cucina di ciocheciò”… di Autori Vari… segnalazione a cura di Elisa Zoppei… – 79

…a cura di Elisa Zoppei

La Staffetta di cucina di ciocheciò (Edizioni Zem).

Il titolo s’intona perfettamente all’immagine della copertina, dove il nostro Globo terrestre appare percorso in tutta la sua circonferenza da cinque cuochi rappresentanti dei vari Continenti. Col capo coperto dal caratteristico toque da cuoco o toque blanche e armati di cucchiai, forchette, coltelli e mestoli, a mo’ di testimone, stanno partecipando a una gara di corsa a staffetta. Appaiono allegri e felicemente intenzionati a dare il loro miglior contributo per essere all’altezza della sfida. Questa interessante staffetta ha in realtà coinvolto 15 paesi di 4 continenti: un vero e proprio giro del mondo in quasi “80 ricette”. Un’esperienza unica e originale. Il sottotitolo “Ricette e storie dal mondo”, completa semanticamente il discorso visivo ed invita a un viaggio culinario intorno al mondo per conoscere cibi nuovi e modi diversi, di cucinarli e di gustarli. Claudio Porchia, uno degli organizzatori responsabili, definisce questo libro, un gustoso libro di ricette di deliziosi piatti accompagnati dalla relativa storia, preparati con gli avanzi e con quello che si trova in dispensa.
In effetti si tratta di una cucina semplice ma sensitiva, genuina, e salutare, che utilizza prodotti locali freschi e stagionali, combattendo gli sprechi, e favorendo la relazione e la socializzazione fra i membri della famiglia e delle comunità. Viene sottolineato che questo “giro del mondo in quasi 80 ricette Ciòcheciò”, si è dato anzitutto il compito di porre l’attenzione al tema della sostenibilità ambientale. Infatti, secondo il pensiero volto all’“Economia del ciò che serve” di Anna Monaldi, non possiamo più permetterci di sprecare risorse: lo spreco genera povertà. Pertanto cucinare ciò che serve, acquistare ciò che serve, consumare ciò che serve, costruire ciò che serve, richiede azioni di progettualità, guardare oltre, selezionare, prendere quello che serve. Si tratta di “Economia morale”, che presuppone di affondare la mente e il cuore nelle proprie radici per recuperare quel cambiamento chiamato “rivoluzione garbata” mirata a rivalutare le piccole economie agricole e artigiane dei borghi.
Per Roberto Ferretti, la “cucina Ciòcheciò” si presta a favorire anche quel tipo di turismo legato all’agriturismo, dove si può fare una vacanza ospitati in luoghi vicini alla terra e ai suoi frutti, condividendo quel modello di vita rurale del passato, quando l’ospitalità era sacra e si accoglieva alla propria tavola chi arrivava anche all’ultimo momento senza essere invitato.
Per Marisa Saggiotto, è nel “fare assieme” la cucina di Ciòcheciò la rivoluzione felice, dove persone diverse con esperienze, emozioni e sensazioni e gusti diversi, si conoscono relazionandosi fra loro, passandosi il fare di ogni giorno, tenendo viva la propria storia, accogliendo la storia dell’altro. Perciò a tante belle ricette impregnate dei sapori del luogo di origine si accompagnano belle storie legate ai momenti delle tradizioni familiari.
Rimanendo in tema, per il “dulcis in fundo” la giapponese Yoko Moriyama, propone il piatto della Felicità di “Ariawase”: un piatto di qualcosa che è lì a portata di mano, non preparato apposta. Un piatto realizzato con quello che si trova in cucina. A volte anche un piatto tradizionale può essere preparato in modo creativo innovativo, secondo l’arte del riciclo. Pur che sia fatto con amore e sia messo in tavola con gioia…

clicca sulla pagina

La simpatica  Benedetta Rossi del  programma TV Food Network. “Fatto in casa per voi” ci viene incontro dal retro copertina col suo sorriso e il pollice  alzato.
In  quarta di copertina viene presentata l’entusiasmante dinamica  del percorso e il valore socioambientale del suo significativo obiettivo.
È “Una tavolata intorno al mondo”, aggiunge ancora Benedetta Rossi, acclamando all’iniziativa della cucina ciòcheciò, che ha raccolto adesioni ovunque per il piacere di sedersi intorno a una tavola apparecchiata che circonda il mondo e unisce i continenti.
A questa tavola, allegra, colorata e tanto allargata, c’è un posto preparato anche per ciascuno di noi lettori del ilcondominionews. Buon appetito.

 


Elisa Zoppei

Foto di Marisa Saggiotto in rappresentanza del Gruppo Editoriale

Marisa Saggiotto, una delle autrici, ha comunicato che il libro può essere acquistato via On Line. Dal 20 aprile all’1maggio è stato presentato a Saremo durante l’Evento LA FORZA DELLA NATURA, curato dallo scrittore e cuoco Claudio Porchia e dedicato al grande scrittore di cucina Libereso Guglielmi. Scomparso nel 2016 ha fatto tanto parlare di sè per la sua vita semplice, a contatto con la natura, le erbe e i fiori, di cui conosceva tutte le caratteristiche e con le quali preparava piatti di cucina.
Marisa Saggiotto, Presidente FIDAPA di San Bonifacio (VR) e dinamica promotrice culturale e sociale, conduce con i figli il suo Agriturimo con alloggio nella bassa veronese.

 

 

↓