Edizione Speciale * Santa Lucia 2016 *

 

 … a cura di Anna Maria Matilde Filippozzi

In attesa di Santa Lucia

Santa Lucia è proprio la Santa della luce, destinata a rassicurare che le tenebre non prevarranno definitivamente sulla luce e presto, il giorno ritornerà pian piano ad allungarsi.
È una Santa molto amata dal nord al sud del Vecchio Continente dove da vita ogni 13 dicembre a varie tradizioni.
Molte sono le usanze che si tramandano da generazioni in tutta la Penisola.
Santa Lucia è anche la protettrice della vista.
A Siracusa, città natale della Santa i festeggiamenti prevedono che la gente confezioni dei pani a forma di occhi che, benedetti, si mangiano con l’augurio di preservarsi da malattie oculari.

Occhi di Santa Lucia (taralli glassati)

occhi-santa-lucia-taralli-glassati-ricetta-pugliese-facile-veloce-2

  Ingredienti:
  • 125 g di farina tipo 0
  • 50 ml di vino bianco
  • 50 ml di olio di oliva
  • Per la glassa:
  • 250 g di zucchero a velo
  • 1 albume
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • Oppure:
  • 175 g di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di acqua
  Preparazione:
  1. Versate la farina con olio e vino nel robot oppure in una ciotola, ed impastate.
  2. L’impasto risulta morbido, non appiccicoso.
  3. Prelevate l’impasto e formate dei piccoli bastoncini e chiudeteli a forma di cerchio come i classici taralli.
  4. Infornate a 180 gradi (forno ventilato) per circa 20 minuti.
  5. Preparate la glassa all’albume, potete anche farla senza.
  6. Glassa all’albume: versate lo zucchero a velo nel robot con l’albume e il succo di limone, lavorate a velocità sostenuta finché diventa di colore biancastro.
  7. Per la glassa senza albume: mescolate l’acqua con lo zucchero in una ciotola finchè non sarà sciolto completamente, questo potete farlo sul fornello e poi ripassare dentro i taralli nella miscela calda.
  8. Sfornate i taralli, fateli raffreddare e ripassateli nello zucchero.

***

Santa Lucia arriverà accompagnata dal fiero asinello, suo fedele collaboratore.
Pronti a riceverla?
Per Lei preparate una tazzina di caffè e del latte caldo e per l’asinello un po’ di fieno e delle carote, cosi che possano riprendere il cammino rinfrancati.
La tensione cresce e i bimbi sono in fibrillazione. Le letterine si fanno e si rifanno in questi ultimi giorni .
Preparata la letterina a Santa Lucia? 
Non dimenticate di spedirla. Sempre al solito indirizzo:
*A Santa Lucia
*Via del Cielo
*Firmamento
Santa Lucia arriverà col bello o brutto tempo e non trascurerà nessun bimbo bravo o persona di buona volontà.
“M’han detto che quest’oggi
la giornata sarà breve,
che magari farà brutto,
ci sarà pure la neve.
E’ per questo che al balcone
metteremo una candela
per far luce nella sera
e per farla meno nera.
Così quando sarà notte,
la più lunga che ci sia,
se sarò davvero bravo
passerà Santa Lucia.”
Quindi nessun timore, Santa Lucia arriverà.
Si perché, la Santa, ai bambini buoni doni e dolci porterà ma ai monelli… non si sa!
Chi osa sbirciare la Santa mentre sta consegnando i regali riceverà una manciata di cenere negli occhi. 
Certo è che per chi aspetta Santa Lucia e i suoi doni la notte fra il 12 e il 13 è molto, molto lunga… praticamente la più lunga dell’anno.
Stasera tutti a letto presto e sognate!!!
Buona festa di Santa Lucia.
 
↓