Edizione Speciale * Epifania 2017 *

 

… a cura di Anna Maria Matilde Filippozzi

*

*

1-3

befyyyyy

Filastrocca per la Befana
di Gianni Rodari

Viene viene la Befana
Da una terra assai lontana,
così lontana che non c’è…
la Befana, sai chi è?
La Befana viene viene,
se stai zitto la senti bene:
se stai zitto ti addormenti,
la Befana più non senti.
La Befana, poveretta,
si confonde per la fretta:
invece del treno che avevo ordinato
un po’ di carbone mi ha lasciato.

befyyyyy

 leggere-fiaba

Il Paese della Befana

Molti si chiedono, ma qual è il paese della Befana, da dove viene? Molti dicono che venga direttamente dall’inferno, dove abita con altre streghe. la Befana esce soltanto per venire sulla terra la notte dell’Epifania. Altre persone dicono invece che la Befana abiti tra le stelle, in un paese detto il paese di Befania, nel regno delle Befane. Qui la Befana si rifornisce di ricche provviste per i suoi doni.

C’è gente sicura che la Befana se ne stia tutto l’anno buona buona, nascosta nella cappa di un camino. In quella scura cappa la Befana si riposa per le grandi fatiche della sua notte. Se ne sta ferma ferma, piatta piatta contro i mattoni, con gli occhi sbarrati e lucentissimi nel buio. Sembra sveglia, ma in realtà cade in un pesante letargo. Tante ragnatele l’avvolgono, è tutta ricoperta di fuliggine e nelle fonde tasche della sua gonna ospita intere nidiate di pipistrelli. La maggior parte delle persone assicura che la Befana venga dall’Oriente, che arrivi da noi dopo aver tanto viaggiato. Chi abita in riva al mare pensa che la Befana venga dalle terre che sono proprio di là dal mare, che sono terre, assicurano, ricchissime e incantate.

C’è chi giura che ogni castello abbandonato e diroccato possa essere la sua casa segreta, specialmente se sorge in collina lontano da case e paesi. Rinchiusa tra quelle mura cadenti, la Befana passa tutto l’anno a cucinare dolci, fabbricare doni, impacchettare regali, infaticabile e indaffarata come sempre. C’è chi racconta che la Befana abiti sulla cima di un monte, in una casa molto misteriosa. Le tengono compagnia un gattone nero e una gallina spennacchiata . La Befana ha un carattere proprio originale: è una donna strana, un po’ stramba, ed è molto contenta di poter diventare invisibile. Infatti si diverte molto, quando punisce qualcuno senza essere vista. Dovendo sempre sapere con la massima precisione chi punire e chi premiare, è costretta a conoscere tutti i fatti degli altri. Così molti dicono che sia una vecchia impicciona, curiosa e pettegola. La Befana è molto furba e lesta, nonostante sia tanto vecchia. Certo deve avere tantissimi anni ma, è ancora molto forte, tenace e mai stanca. La Befana è, nel medesimo tempo, un po’ fata e un po’ strega. Da buona fata è generosa e affettuosissima con i bambini buoni che cerca di premiare nel modo migliore. Da brutta strega, quando deve punire i bambini capricciosi, diventava brontolona, severa, scorbutica e dispettosa. Ma pur se così terribile nel suo aspetto, la Befana, salvo casi straordinari, usa sempre i suoi grandi poteri a fin di bene.

↓