…si dice: “Finire in braghe… – 114

…a cura di Graziano M. Cobelli

libri

…si dice: “Finire in braghe di tela”.

L’Espressione finire in “braghe di tela” significa andare in malora, perdere i propri beni.
La frase origina da ciò che accadeva nel XIII° secolo a Padova.
Al tempo i debitori insolventi venivano condannati al carcere o a frustate in pubblico.
Nel 1231 Frate Antonio (che sarà Santo) col suo carisma riuscì a ottenere dal Governo del Comune una pena più umana: che i falliti si esponessero in camicia e “braghe di tela” (cioè in mutande) su un sedile di porfido detto Pietra del Vituperio nel Palazzo della ragione.
I condannati sedevano ripetendo in pubblico 3 volte la formula cedo vobis (“cedo i miei beni”) e lasciavano la città.

Tratto da: Rivista TeleSette.

↓