“De Aprile se lava le scudèle e… – Detti e Proverbi – 101

…a cura di Graziano M. Cobelli

libri

divider

De Aprile se lava le scudèle e se va a dormire; de majo le se lassa sul seciaro.
Ad Aprile, dopo pranzo si lavano le scodelle e si va a dormire;
a Maggio non si lavano perché urgono lavori più importanti

***

Majo suto, entrade dapartuto.
Maggio asciutto, raccolto dappertutto.

***

Majo fresco, fava e formento.
Maggio fresco, abbondanza di fave e frumento

***

Roba de canton, torna bona ogni stajon.
Roba accantonata, prima o poi servirà.

***

Se l’anema gà da patire, el corpo no’ gà da sofrire.
Se l’anima deve patire, il corpo non deve soffrire.

divider

↓