006 – DETTI, PROVERBI E AFORISMI Le dissacrazioni di Renzo Zerbato

…a cura di Graziano M. Cobelli

Amare iuveni fructus est, crimen seni.
(Amare è come un frutto per il giovane, un delitto per il vecchio). Publilio Siro[3].
Se Publilio Siro, per amare da vecchio, intendeva anche praticare il sesso, non si tratta di delitto, ma di scarsità di mezzi e di brutta figura.

***

Amator, quasi piscis, nequam est, nisi recens.
(L’amante è come il pesce: è cattivo se non è fresco). Tito Maccio Plauto[4].
Beati i pescatori!

***

Amore di villeggiatura soltanto un mese dura.
Infatti si dice: “Agosto, moglie mia (ma anche marito) non ti conosco”.

Immagine tratta da: www.fuoriditesta.it (ultima visita 3 luglio 2019).

***

Audaces fortuna iuvat.
(La fortuna aiuta gli audaci)[5]. Virgilio.
Ma non si dice anche che: La fortuna è cieca (Marco Tullio Cicerone). Perciò questa “buona donna” aiuta chi gli capita, mentre la sfiga ci vede benissimo e sa bene dove colpire.

[3] http://www.quellidelquintoennio.com/citazionilatine.html (ultima visita 18 aprile 2019). Sappiamo pochissimo riguardo alla vita di Publilio Siro. Originario di Antiochia (odierna Turchia), fu condotto a Roma come schiavo dalla Siria, anche se gli fu poi data la libertà. Era dunque un liberto, pur se non sappiamo se continuò a vivere nella casa del patrono. Ebbe la possibilità di studiare l’arte teatrale e di intraprendere questa carriera, attratto soprattutto dall’interesse dei vari ceti sociali al riguardo. Il successo di Publilio fu, comunque, soprattutto dato da una serie di aforismi, le Sententiae, circa 700 massime di non più di un verso, tratte dai suoi mimi. Molte di esse sono divenute quasi dei proverbi nelle diverse culture nate da quella latina. Da: https://it.wikipedia.org/wiki/Publilio_Siro (ultima visita 19 aprile 2019).

[4] https://www.pensieriparole.it/aforismi/frasi-in-latino/frase-42734. (Ultima visita 5 aprile 2019). Tito Maccio Plauto (Sarsina, tra il 255 e il 250 a.C. – 184 a.C.) è stato un commediografo romano. Plauto fu uno dei più prolifici e importanti autori dell’antichità latina. Egli fu esponente del genere teatrale della palliata, ideato dall’innovatore della letteratura latina Livio Andronico. Il termine plautino, che deriva appunto da Plauto, si riferisce sia alle sue opere sia ad opere simili o influenzate da quelle di Plauto.
Tratto da: https://it.wikipedia.org/wiki/Tito_Maccio_Plauto (ultima visita 17 aprile 2019)

[5] https://www.frasimania.it/Frasi-latino-famose/ (ultima visita 24 maggio 2019).

↓