Nel ricordo di Giovanni Rapelli 9 Maggio 2020

Giovanni Rapelli

VERONA 

        Gianni,
è passato un anno; nel silenzio dei giorni, noi ti sentiamo come in un canto sommesso. Nelle pagine dei libri hai lasciato un segno indelebile per gli studiosi; per i Veronesi scorre ogni dì l’amore per la tua terra; per tutti hai snodato – come su una corona – gli anelli della grazia, della ricerca, dello sguardo visto con gli occhi della bellezza.
Per noi del Condominio, come in un chiostro dove si cammina a piano, nel silenzio orante, brilli ancora per il tuo sorriso, con la serena, appagante pace dei giorni. Anche per noi s’innalza un canto armonioso nella silente bellezza del ricordo, con un accordo intonato.
In questa armonia dei suoni vi sono, con noi, anche Antonietta, Laura, Marta, Anna.

Laura Schram Pighi, Elisa Zoppei, Anna Maria Matilde Filippozzi, Giorgio Martini, Giancarlo Volpato, Giorgio Chelidonio, Aldo Ridolfi, Ilario Péraro, Graziano M. Cobelli, Franco Cerne.

↓