“De San Zen, se mete… – 275

a cura di Graziano M. Cobelli

libri

 

Separatore

De San Zen, se mete i cavaleri ‘n te ‘l fen.
A San Zeno, si mettono i bachi da seta nel fieno.

***

No’ stè piantar ciòdi, che par cavarli se rompe la capèla.
Non fate debiti, che a pagarli ci si spezza la schiena.

***

Coalche amigo, l’è mejo ‘vérghelo ànca in casa de ‘l diàolo.
Qualche amico (piuttosto di non averne ), è bene averlo anche a casa del diavolo.

Separatore

↓