“Ci de Aprile à bruscà,… – 235

…a cura di Graziano M. Cobelli

libri

 

Separatore

Ci de Aprile à bruscà, vin no’ ‘l bearà.
Chi aspetta Aprile per potare, non berrà vino.

***

Tuti i tenporai, no’ i pòrta acoa.
Non tutti i temporali portano acqua.

***

Un pasto magro e uno bon, mantegne l’omo in ton.
Un pasto parco e uno abbondante, mantengono l’uomo in salute.

Separatore

↓