Sfogliatine di Villafranca

…a cura di Anna Maria Matilde Filippozzi

+

colomba 3

Sfogliatine di Villafranca

 

 

Dolci tipici della tradizione veronese.
Le Sfogliatine di Villafranca sono un prodotto tipico della cittadina alle porte di Verona.
Si tratta di un dolce che ha riscosso così tanto successo da essere oramai esportato e conosciuto in tutta Italia.
La ricetta base prevede pochi ed essenziali elementi, ma la preparazione di questo fantastico dolcetto adatto ad ogni occasione, richiede un po’ di pazienza.

  Ingredienti:

250 grammi di farina
250 grammi di burro
mezzo cucchiaino di sale
acqua
2 tuorli d’uovo
zucchero

  Procedimento:

Incominciamo con lo sciogliere a fuoco lento circa i trequarti del burro all’interno di un pentolino, dopodiché a fusione avvenuta, mescolarlo insieme con il sale e la farina all’interno di un recipiente.
Durante questa fase andrà aggiunta con lentezza anche l’acqua, fino a quando l’impasto non assumerà un aspetto liscio e una consistenza abbastanza morbida.
Fatto ciò il nostro composto andrà lavorato a mano fino a farlo risultare senza grumi e ben omogeneo.
A questo punto è necessario riporre il tutto in frigorifero, all’interno del quale andrà lasciato riposare per circa una decina di minuti.
Nel frattempo procedete con l’ammorbidire il burro avanzato in precedenza.
Una volta trascorso il tempo necessario, recuperate l’impasto dal frigo e lavoratelo stendendolo ad un’altezza di circa mezzo centimetro.
Una volta completata questa operazione, bisognerà riporre al centro della nostra pasta sfoglia il burro ammorbidito, per poi richiuderla su se stessa come se si trattasse di un fazzoletto, prendendola cioè per i suoi quattro lembi.
Riporre poi il tutto nuovamente in frigo per circa altri 20 minuti, passati i quali si potrà stendere definivamente la pasta sfoglia avendo cura di renderla particolarmente sottile.
A questo punto non resta che ricavare dalla pasta sfoglia così ottenuta le nostre Sfogliatine, secondo la forma che più ci aggrada: quella tradizionale è a ciambella, ma è possibile anche ritagliare dei rettangoli stretti e allungati o delle mezzelune ricavate con il tondo di un bicchiere.
Per completare l’opera, sbattete i tuorli delle uova e spennelate le sfogliatine, spolverate con lo zucchero e infine riponetele all’interno del forno preriscaldato a 200°. La cottura sarà completa quando la sfoglia comincerà a sollevarsi e acquisterà la giusta doratura.
 
   Curiosità:
Nel 1870, Marcello Fantoni creò la ricetta della sfogliatina di Villafranca.
Semplice, friabile e delicata, al profumo di burro e zucchero, e dalla tipica forma a ciambella, la sfogliatina di Villafranca divenne il dolce delle occasioni e delle ricorrenze.
La sua dolcezza conquistò il cuore di alcuni illustri frequentatori del caffè, tra cui Berto Barbarani, Renato Simoni, Gabriele D’Annunzio, che le dedicarono versi e poesie.
Oggi, come allora, la sfogliatina è ricercata e apprezzata ed è il dolce ideale per ogni circostanza.

***

↓