…si dice: “Essere un Carneade… – 158

…a cura di Graziano M. Cobelli

libri

…si dice: “Essere un Carneade”.

L’espressione “essere un Carneade” indica un personaggio sconosciuto che di colpo fa parlare di sé.
Il riferimento è a Carneade di Cirene (214 – 129 a.C.), filosofo greco della scuola degli scettici, ma la frase si ispira al celebre “Carneade, chi è costui?” con cui si apre il capitolo VIII° de I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni, pronunciato da Don Abbondio mentre legge un “panegirico” su San carlo Borromeo.
All’interno del testo il prelato trova menzionato il filosofo.
La fortuna dell’espressione è stata tale che spesso, quando ci si riferiva a uno sconosciuto balzato agli onori della cronaca, si usava riprenderne il nome aggiungendo: “Chi è costui?”

Tratto da: Rivista TeleSette.

↓